Le bacche di Acai

Le bacche di Acai, recentemente scoperte all’interno della foresta amazzonica, e conosciute anche come “frutti che piangono, che spurgano l’acqua”, rappresentano uno dei frutti che contengono più nutrienti, come ad esempio calcio, fosforo, omega 9 e 6, fibre, proteine e molte vitamine che fanno ovviamente bene al nostro organismo poiché possiedono un alto potere antiossidante.

Le bacche di acai possono essere somministrate sotto forma di frutta, da aggiungere alla colazione la mattina, ad esempio miscelate ad uno yogurt magro, oppure sgranocchiate fra un pasto e l’altro.

Somministrate invece in estratto secco (cioè in capsule) o in forma di sciroppo, aiutano lo svuotamento gastrico, con maggiore sensazione di pienezza, (da cui deriva il noto effetto anti-fame), donano tono ed energia, e aiutano la diuresi.

Purtroppo, come accade spesso, si sono iniziati a diffondere diversi luoghi comuni riguardanti le miracolose proprietà dell’Acai: attività curative di prevenzione e guarigione dei tumori, protezione dall’aumento del colesterolo e notevole facilità di dimagrimento.

Attenzione dunque, le bacche di acai non sono una panacea che cura tutti i mali, ma un rimedio efficace per migliorare le funzionalità generali del corpo; attraverso la loro assunzione è possibile facilitare il raggiungimento del peso forma, mantenendo però un’alimentazione equilibrata e le giuste accortezze alimentari.

 

Pubblicato in News Taggato con: , , , , , , , , , , , , ,
Privacy e cookie | DEVELOPED BY LUNA